sabato 16 dicembre 2017
Home / Viaggiare e giocare / La natura per giocare: scopri la Val Venegia con bambini

La natura per giocare: scopri la Val Venegia con bambini

percorsi trentino bambiniOggi vi porto in una valle in cui non sono presenti scivoli o altalene, ma che ci ha  comunque catturati e che consiglierei di visitare davvero a chiunque, con o senza bambini: la Val Venegia.

Partendo da San Martino di Castrozza, in 30 minuti al massimo si raggiunge la località di partenza,  Malga Venegia.

Si può lasciare l’ auto prima, a Pian dei Casoni, o arrivare in auto fino al parcheggio situato al fianco della malga e da qui iniziare il percorso (parcheggio 6 euro per l’ intera  giornata), un percorso che sembra condurre verso le Pale che ci si palesano appena scesi dall’auto.

Per apprezzarne appieno il colore e la meraviglia, vi suggerisco di andare al pomeriggio sul tardi, quando il sole scende e le Pale sono cosìnitide e vicine che sembra di toccarle.

trentino bambiniPer chi visita la Val Venegia con bambini, la passeggiata da Malga Venegia alla seconda malga (Malga Venegiota) è piuttosto semplice e veloce: circa 30 minuti di passeggiata intervallata da giochi lungo il torrente, mucche al pascolo e merende sotto gli alberi, giocando tra tronchi a terra  e pietre bagnate.

Abbiamo pranzato a Malga Venegiota, che è dotata di  molti tavoli all’ esterno,  con un panorama  indimenticabile sulle Pale,  con capre e mucche ovunque che girano libere e  che i bimbi cercano di accarezzare,  con prati e tanto spazio per una corsa e qualche tiro con la palla, mentre ci si gode il pranzo.

Da qui abbiamo ripreso il cammino verso il luogo per noi più bello della valle:

Campigol della Vezzana, circa altri 30 minuti abbondanti dalla seconda malga.

san martino castrozza bambiniLa strada è leggermente in salita (soprattutto il primo tratto), ma il sentiero è abbastanza semplice, meglio con zaino anziché con passeggino e, una volta giunti a destinazione, la meraviglia del paesaggio ripaga la leggera fatica.

Solo un aggettivo per descrivere questo luogo: meraviglioso.

La vegetazione è più rada e a tratti ti sembra di essere sulla luna: una luna con mucche al pascolo, un torrente che scorre tra prati verdi che incontrano le rocce e le Pale proprio tutte intorno a noi.

Il papà stende un panno e dorme, i bimbi a piedi nudi giocano a costruire dighe nel torrente e io mi soffermo  ad ammirare la bellezza di questo luogo, davvero incredibile.

montagna bambini val venegiaDa qui si potrebbe proseguire fino a Baita Segantini (altri 30 minuti abbondanti di camminata), ma la strada in questo caso diventa piuttosto in salita.

Anche Baita Segantini è un luogo imperdibile, quindi organizzate un’altra mezza giornata  per visitare questo luogo suggestivo, uno dei più belli mai visti tra le Dolomiti.

Una volta rientrati a San Martino di Castrozza, se i bambini nonostante tutto  sono ancora desiderosi di giocare, vi consiglio due parchi giochi in paese:

uno centrale dietro all’ufficio del turismo, a pochi passi dalla chiesa, con tanto di elicottero, arrampicata, scivoli e altalene, il secondo nella zona sportiva, dove non mancano i giochi classici, la carrucola, il laghetto, per finire giocando una spettacolare giornata tra valle e paese.

parco giochi trentino san martino castrozzaVolete leggere altro su San Martino di Castrozza con bambini?

Questi i nostri consigli

Di maso in malga tante occasioni per giocare

 

Potresti cercare

Il Festival delle luci di Losanna: magia per tutte le età

A Losanna, nell’affascinante città della Svizzera francese, è in corso un Festival delle luci (il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *