sabato 23 Marzo 2019
Home / Parchi Giochi / Parchi giochi nel Mondo / Western Australia: cosa vedere e luoghi dove giocare

Western Australia: cosa vedere e luoghi dove giocare

kings park perthTorniamo in Australia e scopriamo la zona occidentale del paese, di cui noi abbiamo visitato solo Perth (questo l’articolo in cui ne parliamo).

Lo facciamo con Simona, Pier e Aurora, la famiglia viaggiatrice di Globe Trotting Kids. La loro ultima avventura è stata ad agosto: 24 giorni di viaggio in Western Australia con bambini e con un furgoncino che ha percorso più di 7 mila km da Perth a Broome lungo la costa, rientrando per l’interno attraverso l’outback. Si tratta di un viaggio prettamente naturalistico, con scenari mozzafiato, in un ambiente ben conservato, decisamente poco antropizzato e dove il silenzio e l’immensità del paesaggio regnano sovrani (sul loro blog a questo link il racconto dettagliato del viaggio).

australia playground perthQuali consigli per chi vuole visitare l’Australia Occidentale con bambini? Di seguito Simona ci suggerisce le principali tappe effettuate, i  luoghi incontrati particolarmente adatti per famiglie, ci fornisce  qualche consiglio riguardo le soste per giocare lungo il percorso, visto che le distanze tra una tappa e l’altra sono piuttosto lunghe.

Si inizia da Perth, la città australiana più vivibile per famiglie: imperdibile una giornata al Kings Park, un parco accessibile gratuitamente, con bellissimi playgrounds dove giocare (qui le immagini di quelli che  abbiamo scoperto noi ) ed un luogo che ancora non conoscevamo: il Naturascope.

Pert_Kings ParkE’ una zona del parco in cui i bambini si possono dedicare ad attività nella natura, come costruire capanne con rami e foglie, arrampicarsi sulle casette sull’albero o sulle liane, entrare nel fiume, fare gli equilibristi sui tronchi, insomma tante attività genere boy scout ,che i bambini di ogni età certamente apprezzeranno. Si può visitare l’orto botanico, con una visita gratuita organizzata dal Visitor Center, durata un paio d’ore.

Un’altra tappa in centro città consigliata per chi visita Perth con bambini è il museo del Western Australia, situato al Perth Cultural Centre, anche questo gratuito,  aperto tutti i giorni fino alle 17. Si tratta d’ un  museo davvero bello, che racchiude sia la parte di storia naturale che un’area dedicata ai dinosauri, e soprattutto il Children Discovery Centre, con tanti giochi interattivi a tema cui i bambini si possono dedicare. Una visita richiede almeno 3 ore.

deserto dei pinnacoliDa non perdere, fuori città, il Cavensham Wildlife Reserve, un parco molto carino in cui è possibile far la conoscenza dal vivo  di  tutte le specie di animali australiani, dar loro da mangiare, accarezzarli, imparandone le  abitudini.. davvero una bella introduzione per quello che un viaggio in Australia può offrire.

Salendo lungo la costa ,la tappa successiva è il Deserto dei Pinnacoli, che è possibile esplorare in auto e poi a piedi con un percorso di 1,2 km tranquillo e carino. Questo deserto è molto scenografico e vale sicuramente una sosta.

kalbarri parco nazionaleLa tappa successiva è  Kalbarri, e siccome il trasferimento in auto è piuttosto lungo, è d’obbligo una sosta a Geraldton, una graziosa cittadina lungomare, che ha il pregio di avere, collocati sulla spiaggia, tantissimi giochi molto accattivanti.

Kalbarri è particolarmente famosa per il suo parco nazionale; lì si possono  percorrere vari sentieri che portano a begli scenari sulle gole e sul fiume (ce ne sono tanti e per vari livelli di fitness). Con bambini piccoli sono consigliabili quelli più pianeggianti e tranquilli,  fiancheggiati da tanti fiori ed alberi colorati da ammirare.

Mokey MiaLa tappa successiva è la penisola di Shark Bay e Monkey Mia, un posto molto famoso ed imperdibile per chi visita il Western Australia. Qui, infatti, tra le attività più belle c’è la visita ai delfini nella riserva di Monkey Mia al termine della penisola (andando al mattino presto si può dar loro da mangiare insieme ai ranger del parco, oppure si incontrano nella baia anche più tardi in mattinata).

Sempre in questa riserva, si possono fare gite in cammello sulla spiaggia o prendere diverse barche per fare gite di diversa durata (2/3 ore o mezza giornata), per andare ad osservare gli animali marini più da vicino.

Monkey Mia delfini

Oltre a Monkey Mia, è consigliabile portare i bambini all’ Ocean Park, dove, con una visita guidata di circa un’ora e mezza, si può curiosare nelle vasche aperte con tantissimi pesci diversi, tra cui mante, tartarughe, serpenti di mare, pesci tropicali di vario genere, e soprattutto, squali.. Un addetto è pronto a fornire tantissime informazioni su tutti i pesci, e mentre farete il giro darà loro da mangiare.
Se poi si volesse fare un po’ giocare i bambini, a Derhan, pochi km dai luoghi  sopra descritti,  sono presenti strutture di gioco nel verde proprio lungo il mare e la strada principale, vicino a tavoli da picnic su cui rilassarsi.

Ningaloo ReefUn’ altra meraviglia aspetta i visitatori nella penisola di Exmouth, dove il Ningaloo Reef, ovvero la barriera corallina, si estende per centinaia di km ed è visibile con lo snorkelling da molto vicino riva. Si consiglia innanzitutto di fermarsi a Coral Bay almeno 1/2 giorni, perché la sua spiaggia grande e lunga e la ricchissima barriera facilmente accessibile ne fanno una meta veramente adatta per famiglie. Qui è possibile anche effettuare  gite su una barca con il fondo piatto di vetro, per una bellissima esperienza. E poi tanto snorkelling ovviamente, mettendo ai bimbi una piccola muta perché ad  agosto l’acqua è  un pochino fredda.

giochi a Coral BayDopo Coral Bay, che ha anche strutture di gioco davanti alla spiaggia a ridosso dei campeggi, tra cui un enorme cuscino elastico su cui saltare, ci si può dirigere più a nord, superando Exmouth (che non è niente di che), per raggiungere  Cape Range NP, dove il turista è attratto da  spiagge meravigliose e tantissimi pesci da vedere con la maschera, da un numero infinito di  canguri che  sfrecciano sulla strada e da una bella gita al creek in fondo al parco. Nella giusta stagione (nov-mar) si possono anche vedere le tartarughe venire a nidificare su queste spiagge!

Karijini NPSiccome tra la penisola di Monkey Mia e Coral Bay c’è parecchia strada, si consiglia una sosta a Carnarvon, dove il Museo dello spazio intratterrà i visitatori per un’ora o due prima di riprendere la strada verso nord. Molto carino e interessante.

Andarsene dalla barriera corallina, dopo tre giorni di natura e mare incredibili, dà tristezza, anche se un’altra meraviglia è pronta a stupire.. Così è il Western Australia! Puntando verso est nell’interno, si raggiunge il Karijini NP, che è un bellissimo parco naturale con gole scavate dal fiume in cui si può scendere e fare il bagno nelle piscine naturali che si formano con le cascate. Scenari idilliaci! In  una giornata si possono visitare vari punti del parco; quelli in assoluto più adattiper famiglie sono la zona est, con le Dales Gorge, le Fortescue Falls e la Fern Pool, e quella centrale della Kalamina Pool, dove sono possibili fantastici bagni nelle acque gelide e belle e facili camminate.

Broome giochi sulla spiaggiaInfine, la tappa più a nord di questo viaggio australiano è Broome, a nord sulla costa, una cittadina deliziosa  e anche questa molto adatta  per famiglie. Qui infatti si trova una delle spiagge più belle del mondo, Cable Beach, davanti alla quale ci sono bellissimi giochi per bambini e dove si possono fare le escursioni in cammello al tramonto! Inoltre, a Gatheaume Point, si può andare a caccia di impronte di dinosauro, mentre ci si arrampica sulle belle scogliere rosse, e nel centro della cittadina  si possono osservare le  imbarcazioni usate per cercare le perle o optare per il cinema all’aperto più vecchio del mondo.

Broome coccodrilli

E’ consigliabile anche la visita al Malcolm Douglas Wildeness Park, a 16 km da Broome, per osservare i coccodrilli, gli alligatori e altri animali. In particolare, però  entro le 3 del pomeriggio  si può partecipare alla visita guidata con un ranger che darà da mangiare ai coccodrilli, fornendo informazioni sugli animali, inoltre vi farà tenere in mano i piccoli!

Durante il viaggio di rientro passando per l’interno, le soste nelle cittadine stile far west  permettono di far giocare i bambini, come a Cue e Mount Magnet, dove si trovano piccoli parchi con giochi per bambini.

Outback_giochi agricoli nelle cittadine interneQui vi sono prettamente cittadine minerarie e gli abitanti sono per le più minatori senza famiglia.  Ovviamente la soluzione migliore sarebbe quella di lasciare auto o camper a Broome e rientrare in aereo, ma ciò si rivelerebbe costoso.

Se la meta vi interessa, è possibile leggere vari altri articoli sull’Australia a questo link, sul blog di GlobeTrottingkids, oppure scrivere a Simona che sicuramente risponderà in modo completo (@globetrottingkids per seguire anche su Instagram le avventure di due grandi famiglie viaggiatrici).

Potresti cercare

lisbona con bambini

Cosa non perdere a Lisbona: LX Factory e playground con vista

Cosa non perdere a Lisbona con bambini? Già in questo articolo vi ho segnalato i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.