martedì 21 Maggio 2019
Home / Parchi Giochi / Parchi giochi nel Mondo / A Cambridge con bambini: i playground da segnare

A Cambridge con bambini: i playground da segnare

Se penso a Cambridge non posso non immaginarmi college, distese di verde che sembrano quasi evidenziate, spazi infiniti dove correre e giocare tra parchi e immancabili playground.

Visitare Cambridge con bambini al seguito non può che essere una piacevole esperienza sia per i grandi che per i piccoli visitatori che tra antichi college, parchi, il fiume Cam e i vecchi e storici pub ritrovano in questa fiabesca cittadina tanto da visitare e da immortalare.

Da Londra (stazione di King’s Cross e Liverpool Street), partono treni ogni 30 minuti e il viaggio dura circa 1 ora. Oppure dall’aeroporto di Stansted (quello più vicino a Cambridge) il treno parte regolarmente e il viaggio dura circa 30 minuti. C’è la possibilità anche di utilizzare gli autobus, ma il tragitto è  un po’ più lungo, soprattutto se si arriva dagli altri aeroporti londinesi.

Per muoversi all’interno di Cambridge, l’auto non è proprio consigliata, e il mezzo preferito dagli abitanti e dalle frotte di studenti  è indiscutibilmente la bicicletta. Fino a tarda ora, in tutta sicurezza, le biciclette invadono il centro e la periferia, in qualsiasi stagione. Chiaramente è possibile noleggiarne.
Cambridge è una città universitaria, tra le più importanti in Europa e nel mondo. I suoi college sono famosi per aver visto studiare ed insegnare nomi illustri, da Isaac Newton a Stephen Hawkings. I college si possono visitare (i costi variano da college a college, non tutti sono aperti al pubblico e nel periodo degli esami sono tutti chiusi, quindi è sempre bene informarsi prima della visita). Si può affittare una barchetta, percorrendo il tranquillo Cam, da cui osservare i monumentali edifici, con i loro parchi e prati ed il percorso piace a grandi e piccini.

Oltre al classico giro per le strette vie acciottolate, tra negozi di abbigliamento, tea rooms e shop di caramelle, mercatini di art&craft e il celebre mercato di Market Square, è molto bello passeggiare nei parchi e lungo il fiume Cam, tra papere e cigni e sì, qualche volta, anche le mucche.
Il centro storico è contornato da curati  spazi verdi, invasi da pic nic appena la temperatura si addolcisce. Tra i più vasti, con annessi playground, il Jesus Green (vicino al fiume) che prosegue nel Midsummer Common: un grandissimo campo verde dove giocare liberamente all’infinito.

O il Christ’s Pieces, dove è situato il memorial alla Principessa Diana oltre che un  carinissimo playground adatto ancheai più piccoli.

Spostandoci un po’ più a sud, si trova Lammas Land, uno dei playground più vasti  di Cambridge, con annessa piscina all’aperto e completamente free per bambini.
Poco distante, ecco il meraviglioso Botanic Garden di Cambridge, che ospita circa 3000 specie vegetali: è a pagamento, ma ne vale veramente la pena, soprattutto in primavera-estate, quando è al massimo della fioritura e si può godere dei famosi prati inglesi, con relax per i grandi e corse libere per i più piccoli.
Se si ha voglia di camminare un po’, una famosa passeggiata, che costeggia il fiume Cam, attraverso i campi conduce ad un piccolo villaggio,  luogo prescelto da molti intellettuali già nei secoli scorsi.

Il percorso è possibile  anche in bicicletta ed una volta arrivati a Grantchester, questo il nome del villaggio, ci si può rilassare sui prati godendo della vista dei campi in fiore oppure  gustandosi un tè nella sala da tè più naturale che ci sia: sdraio e tavolini in un giardino di meli. Meraviglioso! E anche qui i più piccoli possono divertirsi a correre liberi e ad arrampicarsi sugli alberi.

Chiaramente, il periodo migliore per visitare Cambridge e per godere appieno dei parchi è la primavera-estate, ma è anche il periodo di maggior affluenza di turisti. Se la si vuole visitare in inverno, o se dovesse piovere, sono comunque previste attività indoor per tutta la famiglia: dai vari musei spesso free, con attività per bambini, ai centri commerciali, dove molto spesso  si organizzano eventi o play groups.

Un grazie a Elena di Torino per questo articolo, mamma expat di Melissa, la sua piccola viaggiatrice, che con lei ha scoperto dove giocare a Cambridge tra parchi e playground.

Potresti cercare

vacanza montagna bambini

Un weekend con bambini sul Monte Tamaro: sarà poi difficile scendere da qui

Un’idea per trascorrere un weekend con bambini tra panorami, natura e incredibili parchi giochi? Andiamo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.