martedì 11 dicembre 2018
Home / Viaggiare e giocare / Da Miami alle Keys: dove fermarsi per giocare

Da Miami alle Keys: dove fermarsi per giocare

Da Miami cosa fare in un paio di giornate?

Visitare le Keys naturalmente!

Quelle isole collegate da ponti lunghissimi su un mare di un colore incredibile che portano al punto più a sud degli stati Uniti d’America, a soli 140 km da Cuba.

E infatti le Keys hanno un’atmosfera molto caraibica..

musica, colore, palme, vita rilassata e vacanziera, il luogo perfetto per una fuga veloce partendo dalla Florida.

Da Miami si impiegano circa 3 ore e mezzo per raggiungere Key West.

Per interrompere il viaggio due le nostre tappe all’andata e una al ritorno.

Founders Park Beach, Islamorada. Qui,a circa 30 minuti dopo Key Largo, c’è una spiaggetta con una baia calma dove fare un bagno, riposare sotto una palma e giocare nel super parco giochi a ridosso della spiaggia. Velieri, altalene, scivoli.. e a fianco tanti tavoli e gazebi per pic nic.
Unico contro: il costo per entrare in questa spiaggia. Anche se si resta 30 minuti il costo è sempre quello: circa 10 dollari a persona.

Baia Honda State Park: qui ci sono tre spiagge, mare calmo e acqua pulitissima.

Noi ci siamo fermati a Sandspur Beach, luogo perfetto dove stendere un telo e sguazzare in mare in cerca di avvistare qualche pesce (per quello meglio la spiaggia più piccola con fondo roccioso (Loggerhead Beach)

Robby’s Marina a Islamorada, un luogo decisamente da segnare.

Un mercatino hippy molto caratteristico le cui realizzazioni hanno catturato l’attenzione anche dei più piccoli, un’atmosfera rilassata, un bar sul molo dove bersi una birra mentre i bimbi ammirano e danno da mangiare pesci a i caratteristici tarponi giganti

(per pochi dollari viene dato ai bambini un secchio con pesci da dare ai tarponi.. un’esperienza che sicuramente non dimenticheranno).

Per chi ha più tempo da Robbie’s Marina si può anche decidere di uscire con una gita in barca per fare snorkeling e scoprire le isole vicine.

Marathon: nei pressi di Marathon c’è una delle spiagge più bella delle Keys (Sombrero Beach in cui non siamo stati ma che ci hanno consigliato).

E qui, per chi viaggia da Miami alle Keys con bambini, è consigliatissima una vista al Turtle Hospital, magari proprio in occasione di una delle tre visite giornaliere dove si possono toccare con mano le dolci tartarughe.

Da qui a Key West manca poco, ma se siete lungo questa trada per il tramonto fermatevi lungo il percorso ad ammirare il tramonto, magari proprio a Sombrero Beach, indimenticabile.

Qui altri articoli utili per chi visita la Florida con bambini:

Miami Beach tra spiagge e playground

Cosa vedere a Miami con bambini

 

Potresti cercare

visitare Burano con bambini

Una giornata a Burano: da non perdere a Venezia

Da tanto tempo desideravamo visitare Burano, borgo di pescatori edificato su quattro isolotti della laguna veneta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.