mercoledì 21 Agosto 2019
Home / Viaggiare e giocare / Sudafrica con bambini: le tappe del nostro viaggio

Sudafrica con bambini: le tappe del nostro viaggio

Per visitare il Sudafrica con bambini, ma anche senza, occorrerebbe moltissimo tempo a disposizione, essendo un paese interessantissimo, molto vario e geograficamente ampio.

Nel nostro caso, avendo solamente otto giorni da dedicare,  abbiamo deciso di focalizzarci sulla zona adiacente al Kruger Park, anche perché l’obiettivo del nostro viaggio era  quello di  vivere con i bambini l’ avventura dell’ avvistamento degli animali selvatici nel loro habitat naturale.

Abbiamo scoperto che la regione di Mpumalanga è meravigliosa per i paesaggi e gli ambienti naturali e assolutamente non bisogna limitarsi al Kruger quando si atterra a Johannesburg per visitare il parco.

Dove dormire tra Johannesburg e il Kruger Park

A due ore di distanza dall’aeroporto di Johannesburg abbiamo trovato un luogo dove ci siamo sentiti  un po’ in Trentino, un po’ in Irlanda, certamente non in Sudafrica.

Il bed and breakfast in cui abbiamo alloggiato si chiama Acra Mountain Lodge, poco distante dalla strada principale, eppure così fuori dal mondo.

Poche stanze, un patio da cui godere di un  panorama eccezionale, piscina, giardino, barbeque e all’interno uno spazio curato e molto caratteristico. Un’ottima soluzione per spezzare il viaggio e intanto assaporare un po’ di Sudafrica molto diverso da quello nell’immaginario comune.

johannesburg dintorni dove dormireDa qui siamo ripartiti verso nord per visitare uno dei luoghi più belli mai visti finora: il Blyde River Canyon.

Consiglio di dedicare a questo luogo almeno un paio di giornate per visitare e soprattutto apprezzare e vivere con lentezza i suoi meravigliosi panorami, lo spettacolo  unico che qui la natura regala, tra montagne, cascate, cave, punti panoramici e percorsi nel verde.

Questo l’articolo con tutti nostri consigli: Blyde River Canyon e Panorama Route

Per visitare il Blyde River Canyon, il paese di Graskop è in ottima posizione, una località che non presenta aspetti caratteristici, ma ha tanti alloggi a prezzi contenuti dove trascorrere una notte per visitare la zona.

Dal Blyde River Canyon abbiamo proseguito  verso il Kruger passando prima da una riserva privata, dove abbiamo trovato uno degli alloggi più originali di sempre: la casa sull’albero al Pezulu Tree House.

Abbastanza complicata da raggiungere e non proprio economica (250 euro con cena e colazione), questa  struttura è comunque indimenticabile.

Case sull’albero nel bush con gli animali intorno: non abbiamo ben  capito quanto il luogo fosse sicuro oppure no… I proprietari dicono sempre di sì, ma chissà… Per certo sappiamo che si è trattato di una bellissima esperienza.

Da qui direzione Kruger Park: 4 notti di cui 2 al centro/nord (Gate Phalaborwa) e due al sud (Gate Kruger).

Questo il racconto del nostro safari nel Kruger con bambini.

viaggio sudafrica famigliaAvendo avuto più tempo a disposizione, avremmo probabilmente preso un volo interno con destinazione Cape Town.

Già visitata in due, vorremmo tornarvi per rivivere la parte meridionale del Sudafrica in quattro.

Potresti cercare

fiemme trentino

RespirArt in Val di Fiemme: da vedere in Trentino

Tra le cose da fare in Val di Fiemme in Trentino sicuramente c’è quella di scoprire …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.