sabato 19 Settembre 2020

Toni: parco giochi imperdibile nel Renon

toni-parco-giochi-renonPer chi visita l’Altopiano del Renon con bambini c’è un nuovo imperdibile parco giochi da segnare: il mondo favoloso di TONI.

Qui tra sentiero, postazioni dove giocare e natura intorno si trascorrono ore in un luogo semplice da raggiungere e davvero a misura di famiglia.

Il mondo favoloso di TONI sul Corno del Renon

Tante postazioni dove giocare legate tra loro da un unico filo conduttore: le leggende dell’ Alto Adige che la giovane aquila Toni racconta ai bambini invitandoli a giocare.

E’ possibile acquistare alla partenza degli impianti (Corno del Renon) un libretto che accompagna lungo la passeggiata e illustra la storia su cui il sentiero è realizzato.

Un sentiero che ha inizio subito appena scesi dalla cabinovia che da quota 1500 arriva a oltre 220’ mt si altitudine.

Il sentiero di TONI sul Corno del Renon si sviluppa intorno al laghetto artificiale visibile già dal rifugio all’arrivo degli impianti (dove non manca un piccolo parco giochi).

Una decina di postazioni dove arrampicarsi, saltare, esercitarsi su percorsi di equilibrio, nascondersi tra labirinti e castelli, giocare su altalene molto originali…

E, per terminare il percorso, non può mancare un mega scivolo e in aggiunta una postazione con birilli giganti per una partita all’aria aperta e con bellissimo panorama.

Queste sono alcune delle bellissime immagini inviate da Stella (su Instagram @starpata) che ha visitato recentemente il nuovo parco giochi sull’altopiano del Renon e me ne ha inviato racconto.

Due ristoranti lungo il sentiero e la possibilità di collegarsi ad un altro percorso consigliassimo per bambini sul Renon: il sentiero panoramico, qui il racconto della nostra esperienza.

Consigli per visitare l’Altopiano del Renon con bambini

renon-bambiniPer chi desidera lasciare a casa l’automobile, è possibile raggiungere il Renon comodamente con funivia del Renon per Soprabolzano e da qui il trenino per toccare i vari paesi della valle. Per raggiungere il Corno del Renon si scende a Collalbo e da qui autobus fino a partenza impianti.

Per salire sul Corno del Renon è consigliato usare la cabinovia ma per la discesa si può anche optare per una bella camminata di circa un’ora che attraversa pascoli e non è troppo impegnativa.

Dove alloggiare sull’altopiano de Renon con bambini e cos’altro visitare? Vi lascio questo secondo articolo.

Altopiano del Renon con bambini: sentiero selvaggio delle meraviglie 

Potresti cercare

merano-2000-parco-giochi

A Merano con bambini: Merano 2000 parco giochi e non solo

Per chi visita Merano con bambini una delle cose assolutamente da segnare è quella di …

2 commenti

  1. Ci siamo stati anche noi la settimana scorsa, molta gente ma fattibilissimo, si spargeva bene. Se parcheggi la macchina alla funivia il parcheggio è gratis acquistando i biglietti della funivia. Se arrivi con i mezzi fanno uno sconto del 10% mostrando il biglietto dei mezzi. Ai bambini regalavano un buono loacker per ritirare una busta mista da 1.5 kg. Il percorso è fattibile anche con passeggini. Il ritorno in salita ma fattibile. A mio figlio di 2 anni è piaciuto molto, ha camminato per tutto il tragitto. A metà ci sono dei rifugi dove si mangia senza pretese ma il giusto rapporto qualità prezzo e i bagni sono anche per chi non consuma al rifugio. Presente il fasciatoio!
    Ps. Nonostante il Covid ingressi ridotti in funivia e gente ben distribuita nel percorso ed era la settimana di ferragosto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.