martedì 11 dicembre 2018
Home / Viaggiare e giocare / Slovenia con bambini: a Lasko tra terme, castello e fantastici playground

Slovenia con bambini: a Lasko tra terme, castello e fantastici playground

Per chi visita la Slovenia con bambini, oltre a splendidi paesini, paesaggi verdi e unici e la possibilità di fare trekking e belle passeggiate con tanto di sosta al parco giochi, ci sono anche le terme, da vivere in completo benessere e relax.

Questo il racconto di Crinviaggio.

Ho passato un fine settimana a Lasko, che molti di voi probabilmente conosceranno per la birra omonima;

è un paesino che si trova a due ore di auto dal confine italiano, attorniato da colline e attraversato dal fiume Savinja.

Con il mio piccolo viaggiatore sono stata al Thermana Lasko, un hotel con un parco termale annesso. Ma non un parco termale qualsiasi, qui si tratta di un vero parco dove divertirsi in compagnia dell’acqua e dei suoi mille giochi.

Vi assicuro che una volta entrati sarà difficile portar fuori i vostri bambini, felici come non mai di tuffarsi nelle piscine che hanno una costante temperatura ideale.

Caratteristica di questa struttura è la cupola di vetro che ricopre le piscine; d’estate viene aperta e nel resto delle stagioni resta chiuda riflettendo i giochi d’acqua e di luci tipici delle terme.

Uno scivolo d’acqua all’interno è l’attrattiva principale per i bambini (e anche per gli adulti) che mai stanchi, con un sorriso e un po’ di emozione, scivolano a più non posso tra gli schizzi d’acqua e le risate che rimbombano. Sono scesa anch’io, accompagnata dal mio bambino, giusto perché avevo un po’ di paura!

Lo scivolo non è l’unica attrazione, ci sono la piscina con le onde artificiali, il passaggio con la corrente d’acqua, le tre vasche idromassaggio, e poi il proseguimento della piscina in esterno, con getti d’acqua e la meravigliosa e armoniosa vista sul verde circostante. All’aperto ci sono anche altre piscine e scivoli ancora più lunghi e ripidi di quello interno.

Ci siamo divertiti moltissimo. Anche la sera dopo cena si può entrare alle terme, con l’acqua calda e i giochi di luci che preparano il dolce sonno per la notte nelle carinissime stanze vista natura che l’ hotel offre. La nostra aveva un terrazzino vista fiume, dove ascoltare la mattina il silenzio interrotto solo da qualche cinguettio e dallo scorrere dell’acqua.

Sarebbe stato bello passare tutto il week-end a rilassarsi alle terme, ma Lasko e i dintorni offrono delle attività per famiglie assolutamente da provare.

Il Parco giochi della città di Lasko

Beh, come può essere un parco giochi in una regione in cui i castelli sono i protagonisti? Ponti levatoi, torri, torrette e passaggi segreti compongono una struttura in legno dedicata al medioevo, che si trova lungo il fiume in centro città.

Qui è facile inventarsi storie e sognare di essere un valoroso cavaliere mentre con una spada in mano si attraversa un ponte fatto di corde. Anche qui prendetevi il vostro tempo, anche perché sarà difficile portar via da questo mondo i vostri bambini.

Passeggiata a Lasko fino al Castello Tabor

Il paesino ha un castello, che si raggiunge a piedi, o in macchina per i più pigri, partendo dalle Terme e costeggiando il fiume fino ad arrivare in centro. Da qui in salita camminando per circa quindici minuti, si arriva a destino. Il Castello di epoca Medioevale è ora un punto di ristoro, ma sul luogo si raccontano leggende, tra le quali quella del prezioso tesoro sepolto sotto le rovine.

Visita alla fabbrica della Birra di Lasko

La birra viene prodotta a Lasko dal 1825, da quando un produttore di idromele e pan di zenzero diede vita al primo boccale. La visita alla fabbrica, che si trova in centro, dal lunedì al venerdì su prenotazione, comprende la presentazione della storia dell’arte birraia, un percorso in birrificio e infine la degustazione della birra e degli altri prodotti creati in azienda. Ideale per i bambini, per far conoscere loro i segreti di questa sublime bevanda!

Il vecchio castello di Celje

Celje è una cittadina che si trova ad una manciata di chilometri da Lasko, e su una delle colline che la dominano, si trova un castello. Un vero e proprio castello medioevale ben conservato che appartiene ai conti di Celje, dove ogni bambino che ci entra si sente subito trasformato in un cavaliere che deve difendere le proprie mura, e per questo vaga alla scoperta di qualche intruso.

Anche qui le leggende sono molte, e un poco cruente che parlano di sfortune e prigioni, ma assolutamente ricche di fascino tanto da suscitare l’interesse di mio figlio. Da non perdere la giostra in vero stile medioevale costruita con assi in legno e grandi ceste che possono contenere un bambino, si fa girare manualmente e… il gioco è fatto. Altra cosa da vedere, la torre di Federico, alta 23 m da salire gradino per gradino fino a raggiungere la sommità e ammirare uno splendido panorama.

La città di Celje

Di Celje ci si può solo innamorare. Una tipica cittadina Slovena, ordinata e pulita, dove passeggiare e scoprire piccoli angoli nascosti, o ritrovarsi in una festa della birra in una piazzetta. Qui è nata anche Alma Karlin una delle più grandi viaggiatrici e scrittrici di viaggio del novecento: a lei è dedicata una statua nel viale principale della città. Ho avuto modo poi di mangiare in un localino super carino e molto caratteristico. Ho mangiato cevapcici con cipolla e il pane tipico, insieme ad una buona birra spendendo pochi euro.

Questa parte di Slovenia ci è piaciuta moltissimo, tra il relax delle terme e la scoperta del verde: due modi di rilassarsi in una regione tutta da vivere.

Sicuramente ci ritorneremo per concederci un altro momento rilassante e godere dei paesaggi che solo la Slovenia sa donare.

 

Potresti cercare

vacanza natale con bambini spagna

Vacanza a Natale con bambini: 5 parchi giochi per 5 destinazioni

In tanti mi chiedete consiglio su destinazioni adatte ad una vacanza a Natale con bambini …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.