Home / Viaggiare e giocare / Cosa fare a Copenhagen con bambini: playground ma non solo

Cosa fare a Copenhagen con bambini: playground ma non solo

In questa occasione vi abbiamo raccontato gli incredibili playground da non perdere per chi visita Copenhagen con bambini al seguito.

Ma cos’ altro fare a Copenhagen con bambini?

Iniziamo dal giro in battello!

Se si sale a Gammel Strand, la Copenhagen Card (che consiglio vivamente di acquistare) include il biglietto.

Il battello passa sotto ponti bassissimi, in stretti canali, per poi incontrare il mare aperto e da lì ammirare la città in lontananza. Affianca musei e quartieri caratteristici come quello di Christianshavn, definita una piccola Venezia.

Qui siamo poi tornati e abbiamo visitato il quartiere semplicemente passeggiando, godendo della piacevole atmosfera che caratterizza quest’ area della città piena di canali dove è facile imbattersi in qualche spettacolo di artisti di strada per la gioia dei più piccoli.

Verso sera andiamo a Brygge Island, uno dei quartieri che più abbiamo amato di questa città.

Corse e salti lungo il corso d’acqua e poi ci sediamo in un prato e aspettiamo il tramonto.. i bambini continuano a giocare: c’è chi si tuffa in acqua in una delle piscine riservate ai più piccoli (e sì, a Copenhagen c’è anche il mare), chi guarda uno spettacolo di strada, chi aspetta curioso che si alzi il ponte perché arriva un’ imbarcazione da fare passare.

E quando è ora di andare a dormire, il nostro Danhostel è proprio accanto a questo bellissimo quartiere della città ed è una soluzione semplice e validissima per chi è interessato a visitare Copenhagen con bambini (cucina in comune, area giochi, lavanderia, stanze familiari ed una posizione davvero ottima). Una struttura tanto semplice quanto accogliente che non possiamo che consigliare a famiglie e non solo.

Imperdibile a Copenhagen il quartiere di Nyhavn, l’area più famosa della città immortalata in ogni guida. Sempre affollata e piena di turisti ma nonostante ciò è stato impossibile non amarla: due birre e un po’ di cibo di strada seduti su un muretto godendo della vivacità e bellezza del luogo tra barche ormeggiate sul canale e edifici colorati che caratterizzano il quartiere.

E quali musei da visitare a Copenhagen con bambini?

Partiamo dal Children’s Museum, un’area interna al National Museum dedicata a bambini dai 4 ai 10 anni. Un tuffo nel passato per rivivere la vita di inizio 900 esplorando e giocando… Qui ci si traveste, si disegna, si visita la sezione dedicata i vichinghi con tanto di nave lunga 6 metri a cui i bambini possono accedere e giocare.

Altri due musei da segnare dove non siamo stati per mancanza di tempo, ma che avevamo appuntato in caso di pioggia sono il Planetario e l’Experimentarium, entrambi musei interattivi dove si impara giocando e di cui abbiamo letto ottime recensioni.

A Copenhagen abbiamo dedicato 4 giorni e li merita tutti, anzi ne avrei aggiunto sicuramente uno in più. Da qui è iniziato il nostro on the road in Danimarca e qui trovate tutte le tappe… e i fantastici playground trovati davvero dietro ogni angolo.

Danimarca con bambini: le tappe del nostro viaggio

Potresti cercare

Parco Naturale Paneveggio: la natura per giocare e per sognare

Il Parco Naturale Paneveggio, in Trentino, si trova sulla strada che dalla Val di Fiemme …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *