mercoledì 21 febbraio 2018
enit
Home / Parchi Giochi / Parchi giochi nel Mondo / Copenhagen con bambini: i più bei playground della città

Copenhagen con bambini: i più bei playground della città

post-6Il nostro viaggio in Danimarca inizia nella capitale e Copenhagen è veramente una splendida destinazione per un viaggio con bambini al seguito.

(qui l’itinerario completo del nostro viaggio in Danimarca con bambini)

Non posso che cominciare con il descriverne i playground, bellissimi e originalissimi, posizionati in ogni luogo, per permettere una sosta di gioco dietro l’ angolo anche ai piccoli viaggiatori in giro per la città.

Il più centrale e spettacolare?

foto-1-3Andiamo a Tivoli, i famosi e bellissimi giardini della città che, oltre a tante attrazioni a pagamento, caffè, ristoranti ed aree verdi dove sdraiarsi in libertà, nascondono un parco giochi splendido, da dove nessun bambino vorrebbe più andarsene

(l’ingresso all’area giochi è incluso nel costo del biglietto di entrata ai giardini, gratuito per bambini fino a 7 anni).

Lì una nave dove nascondersi, scivolare, con reti da scalare, lì castelli sospesi da cui spuntano le torri della città, un’area colorata dedicata ai più piccoli, percorsi di equilibrio ed un angolo musicale..

un tripudio di colori ed attrazioni, che rendono questo playground veramente spettacolare per bambini di tutte le età.

post-7Per chi visita Copenaghen con bambini, altro bellissimo parco giochi è quello situato a Faelledparken:

un playground con torri della città in miniatura, dove i bambini possono arrampicarsi e dondolare, una parte con giochi su sabbia, un’area più tradizionale per i più piccini e con tanto di zona picnic accanto.

Il playground è inserito in un bel parco e, anche uscendo dall’area giochi, sono tanti gli spazi dove fermarsi per riposare e naturalmente giocare.

Altro playground a Copenaghen  da segnare è quello a Norrebro: più semplice rispetto agli altri, ma davvero accogliente.. tutto  in legno, con la casetta sull’albero, bici e trattori a disposizione e con tanto di area giochi al chiuso, da usare in caso di maltempo (naturalmente gratuita, aperta dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 17).

post-5Per l’indirizzo corretto consultate la App!

Originalissimo, ma un po’ datato, è il playground di Brumley, un quartiere molto particolare di Copenhagen che merita una visita:

basse casette gialle con fiori alle finestre, biciclette appoggiate ai muri, tanta tranquillità e, nel giardino comune, ecco il famoso playground di Monstrum, con una costruzione originalissima, che richiama il contesto tipico del quartiere, dove i bambini si divertono arrampicandosi sullestrambe casette e nascondendosi al loro interno.
Ma come girare tutti questi playground?

In bici, naturalmente!

foto-1-5Tutta Copenhagen è percorsa da piste ciclabili e ovunque si noleggiano bici, naturalmente anche a formato famiglia.. carrelli, seggiolini, caschetti..

Un giro in bici per la città non può mancare. Noi abbiamo noleggiato la bici proprio sul Nyhvan, l’antico porto della città, un luogo unico e imperdibile (circa 20 euro al giorno per bici).

Se il giro in bici è un must, lo stesso dicasi per il giro sul battello tra i canali della città (i battelli partono ogni 20 minuti e il giro dura un’ora circa).

Se si sale a Gammel Strand, la Copenhagen Card (che consiglio vivamente di acquistare) include il biglietto.

post-2Il battello passa sotto ponti bassissimi, in stretti canali, per poi incontrare il mare aperto e da lì ammirare la città in lontananza. Affianca musei e quartieri caratteristici come quello di Christiania, che per la sua particolarità e originalità merita da solo una visita (nessun problema nel visitare questo quartiere con bambini al seguito, basta rispettarne le regole, tra le principali: no cellulari e no macchinefotografiche).
E dove giocare quando scende la sera ?

Andiamo a Brygge Island, uno dei quartieri che più abbiamo amato di questa città.

foto-5-3Corse e salti lungo il corso d’acqua e poi ci sediamo in un prato e aspettiamo il tramonto.. i bambini continuano a giocare: c’è chi si tuffa in acqua in una delle piscine riservate ai più piccoli (e sì, a Copenhagen c’è anche il mare), chi guarda uno spettacolo di strada, chi aspetta curioso che si alzi il ponte perché arriva un’ imbarcazione da fare passare..

E quando è ora di andare a dormire, il nostro Danhostel è proprio accanto a questo bellissimo quartiere della città ed è una soluzione semplice e validissima per chi è interessato a visitare
Copenhagen con bambini al seguito (cucina in comune, area giochi, lavanderia, stanze familiari ed una posizione davvero ottima). Una struttura tanto semplice quanto accogliente che non possiamo che consigliare a famiglie e non solo.

Questa è solo la prima tappa di questo nostro viaggio in Danimarca con bambini.

postQui le altre tappe.

Odense con bambini: la magia di Andersen

Skagen e il nord

Aarhus e il suo incredibile playground

Le Mons Klint, uno spettacolo della natura

 

Potresti cercare

Casa fare a Valencia con i bambini? Occasioni per giocare mentre si scopre la città

Sicuramente Valencia con i bambini è un’ ottima destinazione, vuoi per il clima, per i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *