mercoledì 23 Settembre 2020

Ai laghetti di Colbricon con bambini

laghi-colbricon-bambiniI laghetti di Colbricon, situati nel Parco Naturale Paneveggio-Pale di San Martino sono tra i vari itinerari consigliati durante una vacanza in Val di Fiemme con bambini.

Punto di partenza Park Hotel Bellacosta a Cavalese, un albergo ideale per famiglie e coppie che vogliono godersi la montagna, ma anche un po’ di relax a misura di famiglia.

Dal Park Hotel dovrete prendere la macchina, direzione malga Rolle, da dove parte il sentiero più facile per arrivare ai due laghetti. Se però, come noi, arrivate troppo tardi perché avete fatto colazione con un po’ troppa calma, e non trovate parcheggio nello spiazzo nei pressi della malga, potrete procedere sempre in macchina fino a malga Ces che è situata dopo San Martino di Castrozza (circa 25 minuti di macchina da malga Rolle).

Da Malga Ces ai Laghetti di Colbricon

camminata-laghetti-colbriconArrivati a malga Ces (m.1670) si può parcheggiare la macchina nell’ampio spiazzo di fronte ed iniziare la camminata verso i laghetti di Colbricon. Il sentiero è più ripido ma comunque adatto a famiglie, purché con bambini allenati alla camminata.

Non è possibile utilizzare il passeggino, per i più piccoli è quindi d’obbligo lo zaino da trekking. Nel mio caso, vista la poca collaborazione del mio bambino, ho lasciato marito e figlio alla malga, tra parco giochi e piatti appetitosi, ed ho proseguito in solitaria verso la meta.

Indicazioni tragitto

escursione-laghetti-colbriconDa malga Ces dirigetevi verso la pista da sci che trovate di fronte il parcheggio e proseguite verso sinistra per circa 100 mt, finché  non trovate un bivio con un cartello che indica il percorso nr. 348 per i laghetti di Colbricon(il sentiero percorre il lato destro della Val Bonetta).

Si procede sul sentiero nel bosco con pendenza continua e costante per circa 4o minuti, per poi arrivare ai laghetti di Colbricon (1930 mt) dove potrete trovare anche un piccolo rifugio per fermarvi a mangiare.

Un giro fra i laghetti di Colbricon

laghetti-colbricon-bambiniDopo il pranzo al rifugio potrete fare un giro lungo i sentieri che costeggiano i due laghetti, per poi incamminarvi sulla via del ritorno.

Potrete anche decidere di fermarvi sulla riva del lago più grande e rinfrescare i piedi stanchi, o semplicemente rilassarvi godendo dello splendido panorama innanzi ai vostri occhi.

Via del ritorno e relax in albergo 

Dopo una giornata ricca di emozioni e tanti passi, lasciandoci i laghetti di Colbricon alle spalle, siamo tornati al Park Hotel Bellacosta giusto in tempo per la merenda che l’albergo mette a disposizione dei propri ospiti, e ci siamo rilassati con molto piacere sulle sdraio nel giardino.

Questo il sito dell’hotel www.parkhotelbellacosta.net e di seguito un articolo dedicato alla struttura scritto da Silvia, anche autrice di questo articolo.

Park Hotel Bellacosta a Cavalese: l’esperienza di Silvia

Potresti cercare

isola-giglio-cosa-vedere

Isola del Giglio: cosa vedere tra verde e blu

L’isola del Giglio è una delle isole dell’arcipelago toscano, una destinazione ideale per una vacanza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.