martedì 21 agosto 2018
Home / Viaggiare e giocare / Venezia con bambini: i nostri consigli per visitare la città

Venezia con bambini: i nostri consigli per visitare la città

Ci sono città tanto famose da attrarre, in ogni giorno dell’ anno, maree di turisti, per la loro unicità e bellezza.

Venezia è indubbiamente una di esse, da scoprire lentamente, per apprezzarne  anche gli angoli più reconditi e suggestivi.

Se si visita Venezia con bambini, le possibilità di conoscerne aspetti particolari ed unici si moltiplicano, perché i bambini seguono percorsi imprevedibili, appropriandosi della città secondo modalità legate al gioco ed all’ immaginazione.

Per loro Venezia è un campiello dove correre in tondo, fermandosi a far due chiacchiere seduti magari su una vecchia vera da pozzo, è un mercato pieno di colori e voci da fotografare, è un affaccio da un terrazzo che ti mostra labirinti di canali, è la vita quotidiana che si snoda su strade d’ acqua, è una libreria con pareti e scale di libri colorati, che ti invita a sfogliare volumi seduto in una poltrona quasi a pelo d’ acqua, è un percorso d’ equilibrio sulla pavimentazione di piazza San Marco bagnata dalla pioggia, è un saliscendi da ponti e ponticelli fermandosi ad ammirare le gondole che passano sotto, è guardare con occhi spalancati tanta bellezza e rimanerne indelebilmente colpiti.

Qui alcuni dei nostri consigli per chi visita Venezia con bambini.

Un parco giochi a Venezia esiste?

Certo che sì e il percorso per raggiungerlo è piacevolissimo.

Partendo da Piazza San Marco e percorrendo Riva degli Schiavoni, continuando il percorso che costeggia il mare si arriva ai Giardini della Biennale, un luogo dove fermarsi per giocare nel verde e dove non mancano uno scivolo e un paio di altalene. Il mio consiglio è di proseguire altri dieci minuti fino a raggiungere l’Isola di Sant’Elena e i suoi bei giardini.

Due aree giochi per grandi e piccini, dove fermarsi per una pausa con vista sulla laguna in un quartiere molto vero e poco turistico di Venezia.

La camminata da San Marco impiega un po’ più di 20 minuti, ma è davvero piacevolissima (in alternativa vaporetto fermata Sant. Elena) e per una pausa andata o ritorno un altro consiglio:

fermarsi per uno spuntino alla Serra dei Giardini, un locale davvero molto accogliente situato accanto ai Giardini della Biennale.

Qui, in estate, i bambini trovano all’esterno del locale un parco giochi da costruire: tante forme blu ad incastro per giocare di creatività.

Un altro piccolo parco giochi a Venezia ci è stato segnalato in zona Cannaregio, vicino al bel ponte delle Guglie: il Parco Savorgnan, un’area piccola e semplice con altalene, arrampicate, piccoli tavolini e tanta ombra, in un quartiere caratteristico della città.

Se le giornate sono bagnate ci si può riparare in un luogo chiuso e a Venezia non mancano musei o attività con i bimbi.

Noi abbiamo scelto il Museo di Storia Naturale, situato in un bellissimo edificio affacciato sul Canal Grande.

Qui i piccoli visitatori saranno fin da subito catturati da un grande scheletro di dinosauro, dalla collezione di fossili, da filmati e immagini che rendono la visita stimolante a ogni età.

Il Museo è caratterizzato da varie sezioni: “sulle tracce della vita” dove uova di dinosauro, denti di mammut e pesci ossei accompagnano i piccoli visitatori in un viaggio tra ere geologiche. E poi ancora la sala del movimento, la sala della vita… non vi svelo altro e vi consiglio una visita a questo bel museo.

Altri musei da noi non visitati ma suggeriti da Venezia dei Bambini sono:

Il Palazzo Ducale, dove i bambini dai 6 anni di età  potranno percorrere itinerari segreti con una visita alla stanza delle torture e alle prigioni…

o ancora il Guggenheim da visitare la domenica quando per i bimbi dai 4 ai 10 anni il museo organizza laboratori gratuiti affinché i genitori possano godersi in libertà  la visita al museo mentre i bambini sono coinvolti in attività ludico didattiche.

Se ancora piove, cercate luoghi coperti e i vostri bimbi amano i libri, vi consiglio di entrare nelle librerie nascoste in giro per la città.

Quella più originale è sicuramente la Libreria Acqua Alta, da vedere con o senza bambini.

Libri ovunque… sopra, sotto, intorno ed è bellissimo perdersi a cercare il titolo che più ci piace da portare a casa con noi come ricordo di questo luogo eccezionale.

Altra libreria in cui ci siamo fermati è la libreria Marco Polo, in Campo Santa Margherita. Un locale piccolo, ma con una stanza dedicata ai libri per bambini e situata in un altro luogo di Venezia che davvero abbiamo amato.

Altri due consigli per chi visita Venezia con bambini, ma anche no.

Volete ammirare Venezia dall’alto?
Salite sulla Terrazza Fondaco dei Tedeschi, una bellissima esperienza oltretutto gratuita, basterà prenotare online la visita che è possibile ogni 15 minuti.

Il panorama vi lascerà senza parole, ne sono certa.

Infine non perdete il mercato del pesce, a pochi passi dal Ponte di Rialto, da vedere al mattino, se possibile in prima mattinata.

Un tripudio di colori e di pesci, spesso mai visti, che cattureranno l’attenzione dei più piccoli nel fare foto e indovinarne la razza.

Il contesto che circonda questo mercato lo rende incredibilmente unico, un must per chi vuole scoprire una Venezia unica in ogni suo momento di vita quotidiana (e da qui anche la vista sulle mani giganti che salgono dal canale.. meravigliosa):

Dove alloggiare e dove mangiare a Venezia con bambini?

Vi lascio in quest’altro articolo i miei suggerimenti:

Dove dormire a Venezia: Hotel Saturnia International

Potresti cercare

escursione piani d'erna fit bit

Escursione sui Piani D’Erna in Lombardia con Fitbit

Da Lecco, località Malnago, in soli dieci minuti di funivia, eccoci arrivati, tutta la famiglia, …

3 commenti

  1. Un articolo molto bello e interessante che aiuta a scoprire come far vivere Venezia anche ai più piccoli! Sarà utilissimo a chiunque voglia visitare la Serenissima con la famiglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.