giovedì 26 Novembre 2020

Panchine Giganti sull’Appennino Reggiano: a caccia di Big Bench con bambini

panchina-gigante-rossa-reggio-emiliaAndare alla  ricerca delle Big Bench (panchine giganti) ormai sta appassionando sempre più persone. Sono quattro le panchine giganti sull’Appennino Reggiano da visitare, tutte caratterizzate da un bel panorama, in posizione strategica per scoprire il territorio e facilmente raggiungibili da sentieri non impegnativi adatti anche a bambini (ma non a passeggini).

Questo il racconto di Elisa @giocovagando che vi consiglia un itinerario in Appennino a caccia di Big Bench.

Panchina Gigante del Monte Fosola

La panchina gigante rossa sul Monte Fosola a Felina di Carpineti offre una vista super sulla Pietra di Bismantova, il Ventasso e la Valle del Secchia.

Per raggiungere la panchina (numero 58) abbiamo parcheggiato l’auto vicino all’agriturismo Ca’ Barucca. Da li, percorrendo un sentiero in salita per circa 20 minuti attraverso un castagneto che ci ha accolto nei suoi caldi colori autunnali, siamo arrivati alla panchina dove salire, riposare e naturalmente giocare.

Panchina Gigante di Baiso

Una delle panchine giganti di Reggio Emilia si trova a Baiso sulla cima del poggio chiamato “La Balota”. E’ la panchina gigante arancione da cui potrete ammirare un panorama che spazia dal Monte Cimone ai ponti di Calatrava..

Per raggiungere  la panchina di Baiso  il consiglio di Elisa è quello di parcheggiare nei pressi del bar Castello e dopo 50 m imboccare il sentiero Cai 632 che affianca il Castello di Baiso ed entra nel bosco (attenzione: di fianco al bar c’e anche un altro cartello che indica la strada per la panchina, ma il percorso è  più lungo). Dopo circa trenta minuti di camminata si arriva al traguardo: la vista non delude e permette una bella panoramica sull’Appennino Reggiano.

Panchina Gigante di Castellarano

La quarta ed ultima panchina gigante di Reggio Emilia è stata inaugurata a Luglio 2020. E’ una panchina gigante color granata che si trova sul monte Malee, tra i comuni di Castellarano e Roteglia.

Il colore granata è stato scelto in onore della Reggiana. Si raggiunge in 15/20 minuti partendo dall’Agriturismo San Valentino (essendo il percorso tutto al sole, per i mesi estivi meglio considerare di andare ad inizio mattina o tardo pomeriggio)

Panchina gigante di Ligonchio

Un’altra delle panchine giganti di Reggio Emilia si trova a Ligonchio di Ventasso sul Monte della Croce.

Per arrivare alla Big Bench di Ligonchio è possibile lasciare la macchina vicino al ristorante Il Faro e percorrere da qui un sentiero in salita nel bosco per circa 20 minuti che conduce al traguardo. Durante il percorso ci sono installazioni di opere di artigianato artistico locale e, arrivati alla meta, accanto alla panchina gigante rosa c’e il Faro, un monumento dedicato agli Alpini.

Sui tronchi degli alberi sono allacciati con corde colorate pezzi di stoffa con frasi della preghiera “Terra Insegnami” del popolo UTE – indiani nativi d’America  che vivono nel territorio tra il Colorado e Utah . Spettacolare  è la vista sulla Pietra di Bismantova resa ancora più bella dai colori autunnali. Per scendere si può rifare lo stesso sentiero o prendere quello al lato opposto.  Sul Monte Croce ci sono tavoli con panchine in legno per fare un picnic.

Se ti è piaciuto questo articolo dedicato alle Panchine Giganti di Reggio Emilia ti potrebbe anche interessare questo secondo post:

Nelle Langhe a caccia di panchine giganti

Potresti cercare

oasi-zegna-bambini

Oasi Zegna con bambini: foliage, natura e montagne

L’Oasi Zegna è un‘area naturalistica di 100km2 in provincia di Biella in Piemonte, che fonda …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.